Le bellezze naturali di Castellammare del Golfo

Castellammare è tanto altro: è anche avventura ed emozioni con le escursioni presso le grotte del Monte Inici, da dove è possibile, con l’aiuto di esperti guide del CAI ( Club alpino italiano) visitare e conoscere alcune delle grotte più belle e per dimensioni, più grandi che esitano in Sicilia.

Da non dimenticare la “Grotta dell’Eremita o l’Abisso dei Cocci o ancora La “Grotta dell’Eremita” che è conosciuta anche come “Grotta del Cavallo”, la quale presenta diversi ingressi, alcuni dei quali attualmente interrati.
La bellezza di queste grotte è che presentano tutte delle Gallerie, saloni, pozzi, laghetti, formazioni di stalattiti, stalagmiti, cannule e colonne che costituiscono il paesaggio di questo mirabile opera della natura.
Castellammare è anche ricco di terme, dove è possibile rigenerarsi: le terme segestane, o acque calde, così sono chiamate le terme, sono ricche di cloruro sodico, solfate e sono sulfuree, la loro temperatura di aggira intorno ai 46/47° e queste acque confluiscono direttamente dal Fiume Caldo, per precipitare in piccole anse riparate, dove è possibile fare i bagni caldi, infatti, a quanti si apprestano ad immergersi nelle sue calde acque di trovare benefici nei casi di artrosi, reumatismi, traumatismi, malattie ginecologiche, mialgie e nevriti.
La presenza di rocce permeabili nella zona permette alle acque di essere assorbite fino in profondità, in tal modo la vicinanza con il magma caldo, riscalda le acque termali che risalgono in superficie in diversi punti lungo il corso del fiume Caldo. Le persone possono fare il bagno direttamente in vasche naturali, create dall’acqua, chiamate, Polle del Crimiso, probabilemte era l’antico nome del fiume Caldo, senza pagare l’accesso, in quanto questa zona è libera. Tutta la zona è ricca di piccole e suggestive cascate, create nel corso dei secoli, da blocchi di roccia caduti nell’alveo del torrente.